Questa tipologia di protezione viene usualmente utilizzata a temperature superiori a 150°C, con lo scopo di dividere la zona interna, a temperatura più elevata, da quella esterna, a temperatura ambiente. Il limite massimo del campo d’applicazione (200-300°C) va studiato per ogni singolo caso. Per maggiori informazioni contattare l’ufficio tecnico. Non è realizzabile per ventilatori direttamente accoppiati (esecuzione 4 e 5) con motori di grandezza 63.

  

 

 

 

È possibile rivestire l’intera chiocciola di lana di roccia per ridurre la temperatura superficiale del ventilatore o anche per diminuire il rumore propagato. Il pannello semirigido in lana di roccia biosolubile (conforme alla nota Q della direttiva 97/69/EC) è costituito da lana minerale ottenuta dalla fusione e dalla filatura di rocce naturali. Questa applicazione è consigliata per temperature di lavoro superiori a 300°C ed è realizzabile con diversi spessori di lana di roccia: 60mm è lo spessore di lana nelle coibentazioni standard. Sono realizzabili altri spessori: 80mm - 100mm - 120mm.

  

 

 

MZ Aspiratori Moro Simotop Seipee Pericoli Invertek