Ventilatori diretti, esecuzione 4 e 5 

CLASSE TERMICA MOTORE CLASSE TERMICA VENTILATORE TEMPERATURA AMBIENTE TEMPERATURA FLUSSO
T4 T135°C (T4) -20 ÷ +40°C -20 ÷ +40°C
T3 T200°C (T3) -20 ÷ +40°C -20 ÷ +40°C
TX TX (Tmax consentita dal motore) -20 ÷ +40°C -20 ÷ TX (Tmax consentita dal motore)

 

  

VENTILATORE 3GD

Deve necessariamente avere:

  • il portello d’ispezione per controllare che non sia presente un eventuale deposito di polvere all’interno del tamburo e che vengano mantenuti i necessari gaps tra parti in movimento e parti fisse;
  • idonee guarnizioni atte ad evitare una eccessiva fuoriuscita di fluido dalle flangiature;
  • reti di protezione in aspirazione ed in mandata*;
  • motore idoneo alla zona di utilizzo.

Le giranti sono realizzabili in alluminio o poliammide caricato con fibre di vetro:

  • alluminio con tamburo in alluminio oppure tamburo in acciaio al carbonio con fascia in ottone rivettata, utilizzabile fino a 245°C.
  • poliammide caricato con fibre di vetro con tamburo in acciaio al carbonio utilizzabile fi no a 110°C, per grandezze fino a 450 con motori a 2 poli, fino a 900 con motori a 4 poli.

 

*) La direttiva Atex e la marchiatura CE impongono il rispetto della direttiva macchine, per cui il ventilatore Atex, a livello normativo, deve essere considerato come quasi macchina e dunque protetto. L’utilizzatore che, effettuata un’attenta analisi dei rischi, ritenesse opportuno rimuovere le protezioni dovrà lasciarle comunque a corredo del ventilatore in previsione di un possibile cambio di destinazione d’uso dello stesso.

 
MZ Aspiratori Moro Simotop Seipee Pericoli Invertek